Rimini e dintorni

Una delle caratteristiche peculiari ma anche il punto di forza di una località come Rimini è la particolarità di essere una zona balneare con un’entroterra davvero ricco e affascinante. Difatti tantissime località di mare non possiedono tutto ciò. Questa caratteristica consente al turista di godersi il mare ma allo stesso tempo in pochi minuti di essere in piena campagna. I borghi medievali, i paesini e le rocche sono davvero innumerevoli. Inoltre questi luoghi oltre ad offrire incantevoli passeggiate all’aria aperta offrono i sapori tipici di queste terre. Come già accennato tutto ciò è sconosciuto a molti dei tanti turisti che visitano la romagna. Attraverso il nostro sito avete la possibilità di scoprire alcune delle località più rinomate come San Marino, San Leo e Gradara. Non possiamo fare a meno di proporre a tutti i turisti e ai nostri clienti di trascorrere almeno una giornata in una delle tante località dell’entroterra riminese alla scoperta dei sapori tipici della vera cucina romagnola.

Gradara
La riviera romagnola è conosciuta da sempre per il mare e i divertimenti. Ma molti non sanno che la riviera romagnola possiede anche un affascinante e verdissimo entroterra. Infatti poco distante dal mare ma con un incantevole paesaggio collinare c’è Gradara riconoscibile dalla sua imponente Rocca malatestiana e dal suo borgo fortificato che ritraggono una delle architetture medioevali conservate in modo migliore d’Italia. Questo comune della provincia di Pesaro e Urbino delle Marche è sinonimo di storia ed arte ed ha un ricco patrimonio custodito tra le sue mura ricco di opere con tanto valore. Inoltre un altro motivo per visitare Gradara sono i piaceri della gastronomia mixati tra la cucina romagnola e marchigiana, piacere che si può godere in uno dei tanti ristoranti presenti nel centro storico.

Ravenna
Se vuoi ampliare il tuo bagaglio culturale Ravenna è la città ideale, città bizantina ricchissima di mosaici. Se decidi di visitare Ravenna ti renderai subito conto che verrai affondato in una terra d’arte antica. Oltre a questo in centro si vivificano eventi, feste e divertimento in ogni periodo dell’anno. Inoltre Ravenna nel tempo è diventata molto conosciuta per le sue vie dello shopping e per i numerosi locali dove fare aperitivo o gustare i piatti tipici della zona come i piatti a base di anguille e rane. Da visitare i mercatini dell’artigianato e dell’antiquariato e il Planetario, inoltre è conosciuta per le sue gite in bicicletta lungo i molti percorsi ciclabili che passano nel centro storico per i siti archeologici e le aree naturalistiche.

San Marino
Ai confini delle Marche e dell’Emilia Romagna è situata la Repubblica di San Marino che si sviluppa per solo 61,196 chilometri quadrati è infatti il terzo Paese più piccolo d’Europa, dopo a Monaco e Città del Vaticano. Sicuramente il segno di riconoscimento di questo paese sono le sue tre torri. Rocca Guaita (Prima Torre) Rocca Cesta (Seconda Torre) Montale (Terza Torre). La Chiesa di San Francesco, la Porta di San Francesco, la Pieve o Basilica del Santo, il Palazzo Pubblico la Piazza della Libertà, l’Antico Monastero di Santa Chiara e la Chiesa di San Quirino sono alcuni dei suoi monumenti. Inoltre a San Marino avete la possibilità di visitare uno dei suoi molteplici musei di Stato. I musei sono suddivisi fra collezioni pubbliche e private e popolano i palazzi più antichi e magnifici del centro storico. E se vuoi conoscere a tuttotondo i personaggi storici di San Marino puoi visitare il Museo delle Cere. Le attrazioni che suggeriamo di visitare a San Marino sono: Musei di stato, Adventure Park, Fardamatti Skatepark e vicino a San Marino, Mirabilandia, Aquafan, Italia in Miniatura, discoteche della riviera, Gradara, San Leo, Urbino e Ravenna.

San Leo
Visitando “I borghi più belli d’Italia” troverete certamente San Leo una piccola roccaforte medievale situata nell’entroterra riminese. San Leo è situata a metri 583 s.m., a 32 km. da Rimini, nella Val Marecchia (SS 258), su un grande masso roccioso tutt’intorno insormontabile;vi si accede per un’unica strada tagliata nella roccia. Sulla punta più alta dello sperone si eleva l’inespugnabile Forte, rimaneggiato da Francesco di Giorgio Martini, nel XV secolo, per ordine di Federico lll da Montefeltro. Sicuramente il panorama che si beneficia da San Leo è uno dei più belli e distintivi della regione la vista spazia sui monti circostanti e lungo, la vallata del Marecchia, fino al mare. San Leo è inoltre provvista di moderni impianti sportivi, campi da tennis, campi da calcio, un’ampia superficie dove è possibile praticare il volo con l’aliante e dalle rocce del monte San Severino e possibile decollare con il parapendio.