San Valentino, la festa degli innamorati!
Da sempre il 14 febbraio si festeggia l’amore. Al giorno d’oggi è considerata una festa commercializzata ma in ogni caso è un occasione per ringraziare il proprio partner sentimentale del suo affetto.
Sebbene la figura di san Valentino sia nota anche per il messaggio di amore portato da questo santo, l’associazione specifica con l’amore romantico e gli innamorati è quasi certamente posteriore, e la questione della sua origine è controversa.

È conosciuta, in ogni caso, la leggenda secondo cui il santo avrebbe donato a una fanciulla povera una somma di denaro necessaria come dote per il suo sposalizio, che, senza di questa, non si sarebbe potuto celebrare, esponendo la ragazza, priva di sostanze e di altro sostegno, al rischio della perdizione. Il generoso dono – frutto di amore e finalizzato all’amore – avrebbe dunque creato la tradizione di considerare il santo vescovo Valentino come il protettore degli innamorati.
Inoltre, alla metà di febbraio si riscontrano i primi segni di risveglio della natura; nel Medioevo, soprattutto in Francia e Inghilterra, si riteneva che in quella data cominciasse l’accoppiamento degli uccelli e quindi l’evento si prestava a essere considerato la festa degli innamorati. A Rimini durante questa festività i parchi e i ristoranti si riempiono di coppie che passeggiano mano nella mano, i negozi di fiori si riempiono di rose il cui buonissimo profumo si espande in tutta la città.

In Romagna vengono organizzate varie attività come degustazioni di vini, spettacoli ed eventi all’insegna dell’amore e percorsi gastronomici da condurre in coppia.
In occasione del San Valentino aprono anche moltissime discoteche e locali, in cui, chissà anche chi è single potrebbe trovare l’amore !